Rossella A
Forse sarà patetico, forse faccio parte di quella categoria - come scrivono alcuni amici blogger - che hanno un blog abbandonato e non si capisce perchè non lo chiudano direttamente, piuttosto che giustificare la propria assenza di tanto in tanto con sporadiche apparizioni.

Eppure in questi giorni ho cliccato su questa pagina e ho trovato la formattazione saltata, le immagini spartite o quasi, parole in mezzo ad elementi caotici e ... ci sono rimasta male. Così ho aperto il codice - non lo facevo da tempo - ci ho messo un pò ad orientarmi, ma poi man mano gli elementi mi venivano in mente: ho riaggiunto le immagini, ho tolto gli elementi di troppo, ho riordinato e spolverato e mentre lo facevo... mentre leggevo quelle frasi, che ho appuntato di lato ho notato come una parte di me si sia persa.

Ho un blog da tanti anni, quasi 11,  e da tanti anni mi sono data questo nickname per la rete (perchè a quei tempi il mondo del web faceva un pò paura) Blumoon: dalla mia cameretta avevo la vista sul mare e io scrivevo la sera quando la luna vi si rifletteva e brillava in quel blu della notte..."un'immagine che mi ha sempre fatto sognare"...

Ho un blog che è sopravvisuto a diverse  piattaforme chiuse o che davano poco svago alla creatività grafica, ho accolto in queste pagine altri amici, Marril ..l'ultimo che ormai preso dai suoi impegni dubito fortemente che torni a scrivere, ma a cui per affetto continuerò a lasciare le chiavi di questo spazio.

Ho sorriso tramite questo blog con tante persone di cui non conosco il volto o il tono della voce, pochi sono rimasti, molti sono andati. Ho condiviso stati d'animo, sogni, speranze... paure. Il problema è a un certo punto, anno dopo anno, mentre i panorami alla mia finestra cambiavano, le paure sono diventate più forti dei sogni e sentivo, sento, di non avere più nello scrivere quella disinvoltura che avevo un tempo.

Oggi ho 30 anni, mi chiamo Rossella. Il panorama alla mia finestra è cambiato... io sono cambiata, ma continuo ad amare il mondo dei blog... continuo ad amare il modo con cui permettono di comunicare, senza aspettative, senza l'arroganza di un pensiero condiviso... quindi ancora per un pò, ancora fin quando ci saranno, tra paure e la dura realtà, sogni... io continuerò a sentirmi...

3 commenti :

  1. Ti capisco perfettamente ed ammiro la tua forza d'animo. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Anche tenere un blog risponde a strane regole, per cui a un certo punto il cerchio si chiude e si spengono l'interesse e la passione per il blog.
    Anch'io ho perso tanti amici che a turno mi passavano qualcosa da pubblicare. Ne è rimasto uno, che, anche lui ha le chiavi del mio blog, ma compare molto raramente. Peccato. Ma c'è una evoluzione naturale in tutte le cose.

    RispondiElimina
  3. Grazie della comprensione Simo..un abbraccio

    Tutto cambia, cresce, assume una nuova maturità... fa parte della vita e ancor più della "vita" di un blog. Un caro saluto Ambra

    RispondiElimina