Rossella A
I lunghi viaggi preferisco affrontarli in treno.
Saranno pure affollati, sporchi, scomodi...ma amo ascoltare il rumore del treno che corre sulle rotaie, perdere lo sguardo oltre il finestrino...verso quell'orizzonte che cambia continuamente scenario... mentre io, spettatore di questo teatro itinerante, resto seduta in quell'apparente inerzia che dà tregua alla frenetica attività quotidiana.
Mi piace ascoltare i pensieri che mi raccontano una storia che avrà un inizio, ma perderà il suo finale strada facendo inseguendo la storia che passerà sul binario accanto, parallelo per un po'...lontano oltre quella buia galleria.
In tanto il tempo scorre combattendo tra l'impazienza di chi freme per arrivare e il timore di chi sa che una volta sceso da questo treno dovrà affrontare il suo destino... la follia di chi vorrebbe scendere ad una fermata qualsiasi per una nuova avventura e la rabbia di chi ha sbagliato fermata per un colpo di sonno birichino.
Però per ogni viaggio che si affronta la cosa davvero bella é che ci sarà sempre un treno pronto a riportarti a casa.